Disinfezione

Decreto Cura Italia – Credito d’imposta sanificazione.

Allo scopo di incentivare la sanificazione degli ambienti di lavoro, quale misura di contenimento del contagio del virus COVID-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione è riconosciuto un credito d’imposta nella misura del 50 per cento delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro fino ad un massimo di 20.000 euro.

Batteri, virus, muffe, spore, ecc.. : sono tutti microrganismi presenti in natura, ma con effetti potenzialmente dannosi per la salute dell’uomo. Tali microrganismi possono infatti provocare l’insorgenza di malattie infettive. Ragione per cui è importante procedere con la disinfezione.

Per disinfezione/sanificazione si intende l’eliminazione dei microrganismi dannosi per la salute, che possono quindi causare malattie. Il trattamento di disinfezione/sanificazione consiste in una serie di procedimenti e operazioni finalizzate a rendere sani ambienti confinati. È efficace sia contro virus che contro batteri, germi ecc.. in base al prodotto che viene utilizzato.

Questo viene distribuito nell’ambiente a mezzo irrorazione o, nelle aree più grandi, attraverso nebulizzazioni. Sicuramente tramite la pratica della disinfezione/sanificazione di tutte le superfici degli ambienti potenzialmente infetti si riduce drasticamente il pericolo di contagio.

Il nostro servizio di disinfezione offre una soluzione rapida che permette di raggiungere il massimo livello di igiene su superfici e oggetti, per ridurre il rischio di contaminazione microbica. La disinfezione rapida periodica è consigliata in tutte le aree dove sono presenti gli utenti finali, come ad esempio uffici, bagni, aree break, cucine, centri benessere, palestre, ristoranti e luoghi di produzione.

Il credito d’imposta è riconosciuto fino all’esaurimento dell’importo massimo di 50 milioni di euro per l’anno 2020.